sabato 3 settembre 2011

In viaggio con l'anima

questa notte mi sono rigirato più volte nel letto, sarà il caldo ... ad un tratto mi trovo in una Foresta, c'è una casa in mezzo, ci entro e trovo una Curandera Andina, i suoi tratti del viso, il suo modo di vestire, ero in perù in qualche posto sperduto delle Ande, ci parliamo telepaticamente, e con una dolcezza mi trasmette cìò che devo fare, il perchè sono la... bisogna tirar fuori quell'ultimo fardello che hai dentro, proprio vicino allo stomaco, nella parte destra dell'addome.... ci proveremo, non è detto che ci riusciremo, il tuo corpo potrebbe risentirne, è con te da sempre...
gli ho detto ok... proviamoci almeno
lei mi guarda, sono disteso per terra, si avvicina a me e attraverso la bocca  a pochi centimetri della mia, ispira dentro di sè il mio respiro.... inizio a contorcermi, sento il dolore, apro gli occhi e guardo la Curandera nei suoi, mentre continua il lavoro, non aveva l'iride ma un cielo azzurro negli occhi, e mentre mi perdo in questo cielo dell'anima ho una mano destra sul cuore e l'altra sulla parte destra dell'addome... mi sveglio proprio in questa posizione.... paziento 5 minuti sono bloccato, paralizzato, inizio a muovermi piano, scendo dal letto, guardo l'ora... le 5.55 l'Arcangelo mi rassicura, inizio la nuova giornata, in un altra Realtà...e tutto cambia,tutto si trasforma, tutto diviene importante ora... anche un Sogno se così si può chiamare...

1 commento:

  1. La sciamana Occhi di cielo... che bell'incontro, ciao Guerriero!

    RispondiElimina